5_azioni_per_aumentare_le_visite_sul_sito_aziendale

 

Devi aumentare le visite sul sito aziendale e far crescere il numero degli utenti che leggono i tuoi contenuti? In questo articolo cercheremo di capire come attrarre del traffico qualificato per raggiungere uno degli obiettivi evergreen del marketing.

La crescita dei visitatori è uno degli elementi essenziali per permettere al tuo business di svilupparsi e la strategia che dovrai mettere in campo avrà come finalità l’aumento delle visite di utenti in target, cioè di quelli potenzialmente interessati ai tuoi prodotti o servizi.

 

Scarica gratuitamente la nostra guida sul Conversion Rate e Inbound Marketing Strumenti, dati e strategie di ottimizzazione

 

1. Attrai con il blog

Qualsiasi scopo possa avere il tuo sito, associarlo ad un blog è sicuramente un’ottima strategia per attirare utenti. Una attività di Inbound Marketing ti aiuterà ad avere dei vantaggi anche nei confronti della concorrenza, ecco quindi tre buoni motivi per adottarla:

  • Identificando le tue buyer persona potrai definire una content strategy corretta e su misura per il lettore. L’effetto “sartoriale” provato dall’utente è percepito come un valore differenziante.
  • Google ha una predilezione per i blog, in particolare per quelli fatti con contenuti di qualità. Il posizionamento sui motori di ricerca avrà un riscontro più che positivo.
  • L’autorevolezza che ti verrà riconosciuta ha un valore anche commerciale. Dimostrando quanto sei esperto nel tuo settore conquisterai la fiducia dei visitatori e sarai un passo avanti nella gestione delle opportunità commerciali.

 

Tre buoni motivi non ti bastano? Qui trovi 6 buone ragioni per investire nell'Inbound Marketing!

Logo_SEO

2. SEO: l’era dei topic cluster

Tutti i potenziali visitatori del tuo sito o del tuo blog passano o passeranno da Google, è inevitabile, quindi il tuo intento è quello di essere presente tra le prime #10 posizioni della SERP. Per capirci, quando le persone faranno delle ricerche molto specifiche relative al tuo business, dovranno trovare il tuo brand nella prima pagina del motore di ricerca.

Per migliorare il posizionamento si è sempre lavorato in ottica SEO, sull’ottimizzazione delle keyword, cercando di facilitare il più possibile il lavoro del robot, fornendogli contenuti più accessibili e rendendogli più semplice la comprensione dell’argomento trattato. Ora però, con il cambio dell'algoritmo di Google, le parole chiave stanno cambiando natura.

Le interazioni con i motori di ricerca assomigliano sempre di più a delle conversazioni e stanno crescendo le ricerche formate da long-tail keyword o da frasi di senso compiuto. Questo ci dice che il concetto di parole chiave si sta evolvendo, sta assumendo più valore il significato semantico delle ricerche e la naturalezza del linguaggio.

Per sfruttare a proprio vantaggio le nuove modalità di ricerca su internet e migliorare il posizionamento online occorre cambiare approccio e non focalizzarsi unicamente sulle keyword. Si possono utilizzare, ad esempio, i topic cluster, ovvero l'insieme dei contenuti relativi ad un determinato argomento.

Mettendo in relazione tutti i contenuti relativi ad un determinato topic, attraverso la creazione di una rete di link interni, potrai migliorare il ranking e l’authority dei tuoi contenuti, e di fatto il posizionamento sui motori di ricerca e anche le impression.

Logo_ADV

3. L’advertising è un’ottima idea

I risultati di una ricerca organica sono sempre quelli che trasmettono maggior sicurezza nel lettore e lavorando in quest’ottica potrai sicuramente aumentare le visite sul sito web aziendale.

Detto questo, potresti avere comunque bisogno di un aiuto per far girare più velocemente i tuoi contenuti, specialmente se ti trovi nella fase di start-up di un progetto di content marketing.

L’advertising può aiutarti a velocizzare la diffusione e può essere utile anche per testare il valore dei contenuti. In ottica di ottimizzazione delle risorse e del budget media, verificare e razionalizzare ti sarà di grande aiuto.

Investendo una quota di budget anche in campagne di Social adv potrai “spingere” i contenuti, facendoli visualizzare direttamente a utenti che corrispondono all’identikit delle tue buyer persona.

Più i tuoi contenuti saranno in linea con gli utenti in target e più c’è probabilità che questi rispondano positivamente alla campagna.

Logo_SOCIAL

4. Il contenuto è social anche nel B2B

I social network sono punti di accesso necessari per far aumentare le visite sul sito web o il blog aziendale e dovrebbero essere parte integrante della tua strategia di comunicazione. Ricordati però che, se lavori nel mondo B2B, sui social non si vende.

Come abbiamo approfondito in precedenza, i social media sono i migliori amici del B2B proprio perchè consentono di entrare in contatto con le persone, instaurare e coltivare delle relazioni. Presenta quindi delle risposte concrete e divulga materiale interessante per il mercato in cui operi. Questo ti aiuterà a stabilire un rapporto bilaterale, utile per far crescere la community.

Se il tuo scopo è quello di aumentare le visite sul sito web aziendale, incoraggia i lettori a commentare e facilita la condivisione dei contenuti. Non è necessario che questi diventino virali ma ponendo l’accento sulla persona e dimostrando di saper ascoltare i feedback e le richieste che ti vengono fatte, aumenterai la possibilità di fidelizzazione dei visitatori.

Logo_MAILMARKETING

5. E-mail e Newsletter

Un’altra idea per aumentare le visite è quella di far tornare i tuoi visitatori. L’invio di e-mail di approfondimento con link ad articoli del tuo blog o a pagine del sito, utili per i lettori, è una modalità che ti consente di tenere vivo l’interesse sulla tua azienda.

Offri ai tuoi lettori anche la possibilità di iscriversi alla newsletter, specificando la cadenza con la quale verrà inviata. Dichiara gli argomenti che tratti e chiedi esplicitamente quali sono i temi di maggior interesse. Una pubblicazione, con cadenza regolare di contenuti rilevanti, ti farà acquisire grande credibilità.

Se le persone riusciranno a trovare risposte soddisfacenti e approfondite sull’argomento che hanno dichiarato come di loro interesse, torneranno con regolarità e inoltre saranno più propense a considerare utile quel determinato contenuto e a condividerlo.

Scarica l'ebook: 10 passi per creare una digital strategy efficace

Di Andrea Gandolfi | July 30th , 2018 | Inbound Marketing, brand awareness

L'autore: Andrea Gandolfi

Andrea Gandolfi
Content Manager

Latest